Salta al contenuto Skip to sidebar Passa al footer

Se scomparissero le api, cosa accadrebbe?

La moría delle api è un argomento molto dibattuto a livello globale e in particolar modo in ambito nazionale.

Anche se le attività di questo animale vengono associate soprattutto alla produzione di miele, cera e propoli; molto spesso ignoriamo le funzioni ben più importanti che le api svolgono per il nostro ecosistema. Le api, come tutti gli altri insetti impollinatori, hanno un ruolo fondamentale nella conservazione della natura e il mantenimento della biodiversità. 

Le api non sono solo miele, dalle api dipendono molti dei processi naturali che ci  permettono di poter vivere su questo bellissimo pianeta. La diminuzione della popolazione delle api sul pianeta non è altro che una diretta conseguenza delle nostre cattive abitudini e di comportamenti non corretti e nocivi per l’ambiente. In base alla zona geografica, il numero delle api si è ridotto dal 30% al 90%. 

E’ fondamentale conoscere le conseguenze dirette della moría delle api sulla nostra vita quotidiana. Il 70% delle colture alimentari più importanti dipende dall’impollinazione delle api, solo in Europa sono a rischio circa 4000 colture diverse. 

Dalle api dipendono gli alimenti benefici per la nostra salute ma anche elementi che fanno parte della nostra vita quotidiana, come ad esempio:

Frutta: mele, pere, Castagne, agrumi, ciliegie, albicocche, cocomeri, susine, meloni, kiwi e quasi tutta la frutta a guscio;

Verdura: pomodori, zucchine, aglio, carote, cavoli, cipolla;

Produzione di carne: le api svolgono un ruolo importantissimo nell’impollinazione dell’erba foraggera come erba medica e trifoglio;

Produzione di caffè: senza api la produzione di caffè mondiale collasserebbe lasciando migliaia di persone senza lavoro;

Abbigliamento: la maggior parte dei vestiti che indossiamo sono composti da cotone che viene impollinato per la maggior parte dalle api.

Purtroppo le alternative all’impollinazione delle api non sono molte, una tra queste è l’impollinazione manuale, come viene effettuata in Asia, dove i braccianti, “armati” di pennelli, salgono sui rami per impollinare manualmente i fiori.

Tutti possiamo fare qualcosa per salvaguardare questo importantissimo insetto!

Evitare monocolture intensive favorendo la biodiversità: Le api hanno bisogno di fioriture quasi tutti i mesi dell’anno per poter sopravvivere, l’innesto di monocolture non permette la crescita di piante spontanee e quindi favorisce la perdita di biodiversità.

Piantare piante utili alle api: In qualsiasi terreno a nostra disposizione (vasi compresi), sarebbe utile piantare fiori ricchi di nettare e utili alle api.

Evitare l’uso dei pesticidi: I pesticidi causano la morte delle api in un misura che non possiamo neanche immaginare. Tornare ad una produzione agricola biologica non gioverebbe soltanto alle api ma anche alla qualità del cibo che mangiamo ogni giorno.

Le api non sono solo miele, sono un importante anello che ci permette di poter trovare le condizioni favorevoli per vivere sul nostro pianeta e a causa nostra si stanno estinguendo.

Lascia il tuo commento

Best Choice for Creatives

This Pop-up Is Included in the Theme

Purchase Now